Indirizzo Tecnico e Professionale

Regolamento laboratori

USO DEI LABORATORI – NORME GENERALI

(ai sensi dell’art. 11 del regolamento d’Istituto)

  • I laboratori e le aule speciali sono assegnati dal Dirigente Scolastico all’inizio di ogni anno alla responsabilità di un docente, al quale il Direttore s. g. a. assegna funzioni di sub-consegnatario delle attrezzature esistenti ed ha il compito, con l’assistente tecnico, di mantenere una lista del materiale disponibile, tenere i registri del laboratorio, curare il calendario d’accesso allo stesso, proporre interventi di manutenzione, ripristino, sostituzione di attrezzature.
  • In caso di danni, manomissioni, furti alle attrezzature o ai locali, l’assistente tecnico del laboratorio e/o il docente di turno, sono tenuti a interrompere le attività, segnalare tempestivamente il danno presso l’Ufficio del Direttore s. g. a., al fine di garantire l’immediato ripristino delle condizioni di efficienza e di sicurezza necessarie e previste.
  • L’orario di utilizzo dei laboratori e aule speciali sarà pubblicato a cura degli assistenti tecnici.
  • Ogni laboratorio o aula speciale è dotato di registro, dove ogni insegnante annota le esercitazioni svolte con la classe ed ogni evento inerente alle stesse.
  • I locali devono essere sempre lasciati puliti e le sedie in ordine.
  • E’ vietato mangiare e bere nei laboratori, nella palestra e in tutte le aule speciali.
  • Il regolamento è consegnato in copia a tutto il personale interessato, è affisso in ogni locale adibito a laboratorio o aula speciale e va letto alle classi che utilizzeranno i laboratori o le aule speciali.
  1. Chi danneggia una qualsiasi attrezzatura deve avvisare immediatamente l’assistente tecnico, che prenderà nota dei fatti e dei nomi dei responsabili. L’insegnante di classe e l’assistente tecnico, sulla base dei fatti riscontrati e del comportamento dei responsabili, giudicheranno l’opportunità o meno di addebitare loro l’entità del danno e segnalare lo studente per eventuali provvedimenti disciplinari.
  • Sono considerati volontari: i danni occultati o comunque non segnalati all’assistente tecnico; i danni a strumenti o arredi causati da un uso improprio dei materiali o da indisciplina. Nei confronti dei responsabili verranno proposti d’ufficio adeguati provvedimenti disciplinari e un risarcimento per il danno arrecato.