Americani e catanesi insieme per l’ambiente

avatar DiAdministrator

Americani e catanesi insieme per l’ambiente

13 ottobre
Continua senza sosta l’attività di sensibilizzazione al rispetto dell’ambiente e del patrimonio culturale siciliano inquadrata nell’ambito del programma “Community Relations”, promosso dai volontari americani “in divisa” provenienti dalla Stazione Aeronavale della Marina USA di Sigonella (NAS).
Dopo la recente ripulitura straordinaria del lungomare catanese e di alcune aree archeologiche, ubicate in piazza Dante, ieri mattina, una ventina di marinai US Navy , appartenenti al Gruppo Volo VP-9 ed all’Associazione dei Sergenti Maggiori (First Class Association), coordinati dal Tenente di Vascello Thomas Shannon ed accompagnati dal Responsabile Relazioni Esterne della NAS americana Alberto Lunetta, si è dato appuntamento in piazza Stesicoro per unirsi ad un folto gruppo di volontari italiani, formato dai giovani soci del Rotaract Catania Ovest, dai membri dell’Associazione culturale “Nuova Acropoli” e dagli studenti dell’Itr Catania (Istituto tecnico regionale), ed effettuare un intervento congiunto di ripulitura presso l’Anfiteatro di piazza Stesicoro ed il Parco Gioeni.
Quest’ennesima lodevole iniziativa di volontariato ambientale è stata organizzata ancora una volta in collaborazione con il Parco Archeologico greco romano di Catania ed il Rotary Catania Duomo 150 e si è avvalsa dell’assistenza logistica di Oikos e Ipi che hanno fornito i kit per la ripulitura.
Gli “ecovolontari’ si sono quindi divisi in due gruppi. Sotto lo sguardo incuriosito di passanti e numerosi turisti, il primo “team”, composto da Rotaractiani, militari americani e soci della Nuova Acropoli, si è impegnato a ripulire la parte centrale dell’Anfiteatro di piazza Stesicoro nonché la sua entrata laterale di via Manzoni, raccogliendo una cinquantina di sacchi pieni di rifiuti vari (cicche di sigarette, carta, vetro e fogliame).“Siamo venuti qui, oggi , per ricambiare l’ospitalità dei siciliani ed unirci a loro per rendere più belli questo meraviglioso Anfiteatro ed il Parco Gioeni”, ha detto il Tenente Shannon. Il secondo gruppo, formato da studenti dell’Itr e militari americani, si è invece concentrato sul Parco Gioeni, punto di ritrovo per famiglie, anziani e giovani coppie che ospita anche un’area giochi per bambini. A quest’ultima iniziativa è intervenuto l’assessore comunale all’Ecologia e Ambiente Carmencita Santagati che ha lanciato il progetto “L’impegno dei Parchi”, ovvero la volontà dell’amministrazione locale di “riscattare” il patrimonio “verde” della città «chiamando in causa le forze sociali e tecniche del nostro territorio, quindi scuole e aziende come la Oikos, da sempre attenta a queste problematiche e pronta a mettere a disposizione i suoi eccellenti servizi per tornare a fare respirare il polmone di Catania».
«Presto – ha continuato l’assessore Santagati – istituiremo un tavolo tecnico per calendarizzare e coordinare con una frequenza di due volte al mese, interventi mirati in tutti i Parchi di Catania, coinvolgendo anche gli Istituti etnei».Gli studenti dell’Itr Catania (Istituto tecnico regionale) ed i militari americani di Sigonella hanno quindi ripulito da erbacce diverse aree del parco, raccogliendo, come ha dichiarato Santi Giuffrida, responsabile Oikos, “ben 140 kg di rifiuti tra indifferenziati e differenziati divisi in plastica, carta e vetro. Un risultato che ci incoraggia a proseguire sulla strada della partecipazione attiva a tutela del patrimonio cittadino”.Si rinnova e si consolida dunque l’azione di sensibilizzazione e di intervento da parte dell’Oikos che, dopo l’area del Lungomare di Ognina, continua, anche grazie al volontariato ambientale dei militari americani, l’opera di riqualificazione in città, con un occhio sempre attento ai più giovani: «L’iniziativa di oggi – ha spiegato il direttore Oikos Alfio Agrifoglio – si inserisce in un quadro di eventi e appuntamenti rivolti alla comunità e soprattutto agli studenti, cittadini del futuro. A suggellare la centralità del nostro operato sul territorio è proprio l’intesa che presto sigleremo con l’Amministrazione e le scuole».
Fonte: I-Press




Numero Di Accessi Alla Pagina: (468)

Info sull'autore

avatar

Administrator editor